Immagine logo singolo dell'azienda KuramaLab
Menu
Posted in News

I giganti della tecnologia scommettono sui giochi

Quasi tutti i giganti della tecnologia hanno gli occhi puntati sui giochi e anche Apple e Google, noti principalmente per i loro hardware e sistemi operativi, hanno fatto grandi scommesse nei giochi.

Apple Arcade

Apple Arcade

Il 2019 è stato un grande anno per Apple che ha lanciato nuovi servizi dopo il calo delle vendite di iPhone.

Apple Arcade è il nuovo servizio di abbonamento di giochi dell’azienda, che vanta oltre 120 giochi, giocabili su iPhone, iPad, iPod touch, Mac e Apple TV.

A settembre, Joost van Dreunen, fondatore della società di investimenti per videogiochi New Breukelen, ha stimato che 50 milioni di persone potrebbero iscriversi ad Arcade entro i prossimi due anni, il che potrebbe portare a Apple $ 250 milioni ogni mese, ha affermato.

È un servizio praticabile soprattutto per i giocatori che esistono nell’ecosistema Apple e non possiedono console o PC.

Google Stadia

Google StadiaStadia, il nuovo servizio di cloud gaming di Google, lanciato ufficialmente a novembre, è stato nominato il Netflix dei videogiochi.

Gli utenti di Stadia possono riprodurre in streaming e giocare tramite smartphone, browser Web o in modalità wireless tramite un Chromecast.

Stadia riesce a offrire un’esperienza di qualità console senza hardware ingombranti.

Inoltre, non si deve aspettare e installare giochi, risparmiando ore di tempo di download.

Stadia ora ha più di 55 giochi sul servizio e ogni settimana ne vengono annunciate altre.

Tuttavia, i critici hanno notato che molti di questi giochi sono già disponibili su altre piattaforme e console esistenti.

Mixer di Microsoft e Project xCloud

Mixer

Al di fuori dell’ecosistema Xbox, altre iniziative hanno avuto risultati contrastanti.

Mixer verrà chiuso entro il 22 luglio visto che, secondo una dichiarazione di Microsoft, il servizio non è cresciuto abbastanza velocemente da adattarsi alla visione dell’azienda.

Mixer non è mai cresciuto abbastanza da sfidare i suoi rivali in diretta Twitch, Facebook e YouTube.

Project xCloud, il servizio di cloud gaming di Microsoft, ha ancora potenziale.

‘Crucible’ di Amazon

Crucible

A maggio, Amazon ha rilasciato uno sparatutto gratuito Crucible su PC.

Il gioco, tuttavia, non ha ottenuto molta promozione su Internet ed è stato definito “uno sfortunato flop”.

In ogni caso, qualunque sia il risultato, Amazon ha già un piede nel settore dei giochi grazie a Twitch, il re delle live streaming.

Facebook Gaming

Facebook gaming

Facebook Gaming è stato lanciato nel 2018 con l’obiettivo di sfruttare il vasto pubblico del social network.

Facebook ha dichiarato che oltre 700 milioni dei suoi 2,4 miliardi di utenti attivi “interagiscono” con i contenuti di gioco sulla sua piattaforma ogni mese.

Con la collaborazione con Microsoft, dopo la chiusurà di Mixer, l’obettivo è quello di ampliare notevolmente la community.

Fonte: Cnn.com

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart