Immagine logo singolo dell'azienda KuramaLab
Menu
Posted in News

Microsoft ha deciso di uscire dal commercio al dettaglio

Microsoft ha deciso di uscire dal commercio al dettaglio, infatti ha annunciato che chiuderà tutti i suoi 83 negozi fisici e passerà solo online.

Microsoft Store

Manterrà le sedi a Londra, New York City, Sydney, Australia e Redmond, Washington, ma verranno reinventate come “centri di esperienza“, ha dichiarato la società.

Mostreranno la tecnologia di Microsoft, come Surface PC, Xbox, “Minecraft”, Windows e Office, ma non venderanno nulla.

Il colosso della tecnologia ha aperto un sacco di posizioni in aree di alto profilo, come la Fifth Ave di Manhattan.

Tuttavia, durante la pandemia, molti dei suoi negozi sono rimasti chiusi e Microsoft ha dunque deciso di abbandonare la nave.

Microsoft, ovviamente, è uno dei pionieri del software moderno e continuerà a vendere i suoi prodotti online: il gigante della tecnologia stima che raggiunga 1,2 miliardi di persone ogni mese con i suoi negozi online.

“Le nostre vendite sono cresciute online man mano che il nostro portafoglio di prodotti si è evoluto in gran parte delle offerte digitali e il nostro talentuoso team ha dimostrato di offrire un eccellente servizio per i clienti, al di là di qualsiasi luogo fisico”, ha dichiarato David Porter, vicepresidente aziendale di Microsoft.

Microsoft ha dichiarato che la chiusura dei negozi avrà un costo al lordo delle imposte di circa $ 450 milioni.

I negozi fisici hanno generato entrate al dettaglio trascurabili per Microsoft e, negli ultimi anni, tutto si è spostato sempre più verso i canali digitali.

Fonte: Cnn.com

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart